Fatture elettroniche: le novità dal 1° luglio

Giu 18, 2019

Dal 1° Luglio 2019 entrano in vigore le modifiche alla normativa IVA previste dagli articoli 11 e 12 del Decreto Fiscale 119/2018, convertito con la legge 119/2018, in base al quale la fattura immediata:

  • può essere emessa entro 10 giorni dalla cessione del bene o l’incasso relativo al servizio fornito (a tal proposito si segnala che è in corso di approvazione un disegno di legge che estende tale termine a 15 giorni);
  • deve contenere tra i dati obbligatori anche la data in cui è avvenuta la cessione o l’incasso – se NON coincide con la data di emissione della fattura;
  • deve essere annotata nel registro IVA vendite con riferimento al mese della cessione o dell’incasso.

Poiché le attuali specifiche della fattura elettronica non prevedono una doppia data, in attesa di circolari esplicative dell’Agenzia delle Entrate, si consiglia di emettere le fatture con la data dell’incasso, effettuando la spedizione allo SDI entro i 10 giorni previsti dalla normativa.

Per approfondire:

Fattura elettronica, cosa cambia dal 1° luglio 2019

Fattura elettronica: il termine di emissione e le novità dal 1° luglio 2019

10 cose da fare quando si apre uno studio notarile

Le cose da fare quando si apre uno studio notarile sono davvero tante; oltre a capire quanto può costare, vi troverete a dover decidere su molti aspetti pratici. Per aiutarvi nelle scelte, ecco le prime 10 cose da considerare e di cui occuparsi.
Share This
X